BELLEGRA ACCOGLIE GRAZIA NELL’AULA CONSILIARE

L’anno nuovo, il 2019, si apre con una importante iniziativa culturale “deleddiana”, nel piccolo e suggestivo comune montano della Valle dell’Aniene, conosciuto anche come Città dei panorami.  Infatti nell’aula consiliare di Bellegra, cittadina dell’area metropolitana di Roma Capitale, situata sul monte Celeste, a 815 mt s.l.m. precisamente il 12 gennaio prossimo si parlerà della vita e delle opere di Grazia Deledda, di sarde  origini, nota scrittrice italiana, vincitrice del Premio Nobel per la letteratura nel 1926, fu  la prima donna italiana a ricevere questo ambito premio. La bella iniziativa culturale è stata caldeggiata e fortemente voluta da Piero Nera, di Bellegra, ma a lungo presidente dell’Associazione Quattro mori, dei sardi di Ostia. “Parleremo di Deledda ma anche dei miei libri su di lei,  accanto a me ci saranno anche : Antonio Maria Masia, presidente del Gremio dei sardi di Roma, coorganizzatore della serata e Antonio Casu presidente del Cenacolo di Tommaso Moro ed autore per la Nemapress del libro “L’enigma Grazia Deledda”, sulla presenza della scrittrice negli atti parlamentari, dall’anno del suo Premio Nobel alla penultima legislatura. Ovviamente ci saranno i saluti istituzionali del Sindaco di Bellegra, Flavio Cera e dell’Assessora alla cultura Alessandra Fanicchia. Letture di testi deleddiani saranno a cura di Francesca Iacovelli Giuseppe Coda accompagnati dalla chitarra di Lorenzo Sorgi”, queste le parole espresse da Piero Nera.

 

Share this: