Olio ciociaro leader al mondo, orgoglio della provincia di Frosinone

https://www.agenziaeventi.org/immagini_news/11-11-2020/olio-ciociaro-leader-mondo-orgoglio-provincia-frosinone-600.jpg

 

L’olio ciociaro è un’eccellenza del territorio, un motivo d’orgoglio per la provincia di Frosinone, che ha nelle sue colline l’oro verde, riconosciuto e apprezzato ovunque. Molte sono le zone d’Italia che producono un ottimo olio, infatti, Italia e Spagna, si contendono da sempre la vetta dei migliori oli in assoluto.
La cura degli uliveti, la raccolta delle olive, la spremitura, sono sempre state vitali non solo per l’economia locale ma, parte fondamentale del tessuto culturale. L’uliveto è grande fatica e sacrificio, lo è sempre stato e anche una tradizione che resta nel nostro bellissimo territorio.


L’olio, parte della storia del frusinate


Da millenni l’alimentazione dei paesi che si affacciano sul mediterraneo ha l’olio extravergine di oliva come re della cucina, e della tavola. Un olio come il nostro è sempre da prediligere ai grassi animali come il burro, prediletto invece dai paesi nordici, ma nemico della salute. L’uso dell’olio extra vergine nella dieta è associato a un minor rischio oncologico, e soprattutto nella prevenzione del tumore al seno.
Si preferisce l’olio d’oliva per migliorare il metabolismo, combattere il colesterolo, e contrastare l’insorgenza del diabete. I nostri nonni avevano l’abitudine di fare una merenda con pane fresco e un po’ d’olio d’oliva, che da solo era pasto e condimento. Le vitamine, le sostanze fenoliche e tutti i composti volatili responsabili dell’aroma, è importante che restino integri, per questo la spremitura va fatta ad arte. Anche la raccolta va fatta nel momento giusto, affinché restino intatte tutte le proprietà nutritive.


Il frantoio e la spremitura sono fondamentali


E’ importante che dopo la raccolta, che da millenni si fa ancora a mano, le olive siano trasportate al frantoio in cassette di plastica. Le griglie aperte della plastica permettono che avvenga una buona circolazione d’aria per evitare che salga la temperatura “dell’oro verde”, nel pieno della maturazione.
E’ fondamentale che le olive raccolte, siano pigiate nelle dodici ore successive, per non compromettere la spremitura. I grandi produttori, conservano l’olio ottenuto dalla spremitura in grandi serbatoi d’acciaio, che devono essere preservati da ogni fonte di odore, per evitare la contaminazione. Le famiglie che invece hanno una piccola produzione propria, usano delle taniche e un contenitore standard per spillare comodamente l’olio in casa.
Pertanto l’olio d’oliva vergine estratto dalle olive con maestria e conservato a dovere, preserva per intero la composizione originaria del frutto maturo; per natura ricco di sostanze nutritive organolettiche che possono aiutarci a combattere e prevenire gravi malattie.


Olio ciociaro tra i migliori del mondo


Anche la Campania, l’Umbria, la Puglia, come il Veneto, hanno una tradizione importante al riguardo, tuttavia, Frosinone e la Ciociaria tutta, è indiscutibilmente leader. Si coltiva per lo più il Moraiolo, il Leccino, ma anche la Rosciola, prediletta nei comuni di Serrone, Acuto, Paliano, Anagni Piglio. La varietà dell’Itrana si trova invece maggiormente a Veroli, Alatri, Tecchiena, Ferentino e Boville Ernica. A Vallecorsa si predilige la qualità della Carboncella.
Un concorrente “tosto” è l’olio toscano, però in questi ultimi anni, la Ciociaria non solo ha venduto grandi quantità all’estero, ma ha sbaragliato la concorrenza! I ciociari stanno collezionando premi e medaglie, ciò significa un giro d’affari importante, generato prima da un grande prodotto, ma anche da bravi imprenditori. Nel 2017 l’olio ciociaro è stato premiato come il migliore al mondo, e per il frantoio vincitore è stata una grande soddisfazione.


Dalla Ciociaria a Sol&Agrifood a Verona


Verona ospiterà nel “Vinitaly”, Sol&Agrifood, ovvero il Salone internazionale dell’olio extra vergine d’oliva e dell’agroalimentare di qualità; si terrà il concorso oleario più importante al mondo. Saranno presenti i migliori produttori d’olio ciociaro e l’occasione è ghiotta.
Sol&Agrifood intende puntare i riflettori sui migliori oli extravergini d’oliva e la provincia di Frosinone dirà ancora la sua, sapendosi fare onore. La gara olearia riguarderà e si dividerà in due aree definite, relative agli oli del Nord, e quelli del Sud, in cui gareggeranno le nostre eccellenze.


Fonte: https://frosinone.italiani.it/ 


Gallery

Consulta i giornali online

Immagine.png

News

A Pisoniano il 12 e 13 Giugno l'evento "Dall'olivo all'olio"

Domenica 28 Febbraio corso di agronomia e potatura dell'olivo in campo

Domenica 28 Febbraio si terrà un corso di agronomia e potatura dell'olivo...

Venerdì 5 Febbraio webinar sullo sviluppo e valorizzazione della filiera della canapa

Venerdì 5 Febbraio webinar sullo sviluppo e valorizzazione della...

Eccellenze locali: l’azienda agricola “Di Girolamo Simone” si racconta

A cura di Agenzia Eventi - www.agenziaeventi.orgNel piccolo paese di San...

Portfolio

https://www.agenziaeventi.org/immagini_banner/07-02-2019/1549497374-154-.jpg
https://www.agenziaeventi.org/immagini_banner/07-02-2019/1549498028-31-.png
https://www.agenziaeventi.org/immagini_banner/07-02-2019/1549497796-70-.png
https://www.agenziaeventi.org/immagini_banner/07-02-2019/1549497927-171-.png
https://www.agenziaeventi.org/immagini_banner/07-02-2019/1549576365-51-.png
https://www.agenziaeventi.org/immagini_banner/07-02-2019/1549497551-23-.png
https://www.agenziaeventi.org/immagini_banner/07-02-2019/1549498285-54-.png